Olio extravergine finto. Un suicidio.
Consumatori diffidate dalle imitazioni

News Umbria 05 mar 2019

Nicolas Blechmann, giornalista al New York Times, ritaglia il quadro della situazione del mercato dell’olio extravergine italiano.

Sconcertante lo stato attuale frutto della gestione di certi produttori (multinazionali) sostenuti dalla solita lobby. Spacciare olio extracomunitario per extravergine ha conseguenze e ripercussioni terribili per i piccoli e medi produttori agricoli costretti ad adattarsi a un mercato con i prezzi costantemente rivisiti al ribasso. La vittima di tutto ciò: il consumatore, che pur per farla risparmiare, fanno consumare alla gente prodotti di scarsa qualità e spesso dannoso per salute.

Diffidate dalle imitazioni. Non fidatevi più dell’olio extravergine in promozione a prezzi dumping negli super o ipermercati. Leggete sempre con attenzione e con cura le etichette delle bottiglie o confezioni.

Al Frantoio Priorelli siamo orgogliosi del fatto che tutta la nostra produzione sia rintracciabile e registrata a norma di legge in vigore sul portale del SIAN.

Consultare: https://www.nytimes.com/interactive/2014/01/24/opinion/food-chains-extra-virgin-suicide.html?_r=0

Vuoi Informazioni?

Invia adesso la tua richiesta.

info@frantoiopriorelli.it