Olio extravergine di oliva e svezzamento
Perché fa bene al bambino

News Umbria 05 mar 2019

L'olio extravergine di oliva, non solo aggiunge sapore alle prime pappe del bimbo, ma le integra di molti nutrienti importanti per la sua crescita.
Per le pappe del bimbo è consigliabile l’olio extravergine di oliva, perché è ottenuto con un procedura biologica senza passare attraverso trasformazioni chimiche. Inoltre il suo tasso di acidità non supera l’1 per cento di grassi.

L’olio extravergine di oliva è utile anche per agevolare il funzionamento dell’intestino: grazie alle sue capacità emollienti, infatti, questo alimento rende le feci più morbide, facilitando in questo modo l’evacuazione. Consumato fin dai primi anni di vita, l’olio extravergine di oliva aiuta a prevenire i disturbi di circolazione che possono comparire nell’età adulta, grazie agli acidi grassi (in particolare, ai monoinsaturi) in esso contenuti.

Dunque in sintesi, utilizzare l’olio extravergine di oliva per condire le prime pappe del bambino, a partire dall’inizio dello svezzamento. La quantità ideale per il bimbo è pari a uno o due cucchiaini come condimento di brodi vegetali, pappe o minestrine. Aggiungere l’olio d’oliva sempre crudo: soltanto in questo modo, infatti, le caratteristiche nutritive del prodotto rimangono del tutto inalterate. L’olio extravergine d'oliva risulta più facilmente digeribile a crudo.

Vuoi Informazioni?

Invia adesso la tua richiesta.

info@frantoiopriorelli.it