Pizza Margherita
Il Made in Italy esportato in tutto il mondo

Ricette 05 mar 2019

La pizza Margherita è la tipica pizza, condita con pomodoro, mozzarella, basilico fresco, sale e olio extravergine di oliva; è, assieme alla pizza marinara, la più popolare pizza italiana. Rappresenta sicuramente il simbolo per antonomasia (tra i tanti gusti) del patrimonio culturale e culinario italiano, diffusa per la sua fama in tutto il mondo e in tutte le sue varianti.

Ingredienti
Impasto: 
farina di grano tenero (tipo 0 o 00 , o una miscela di entrambi)
lievito naturale o lievito di birra 
sale 
acqua

Condimento: 
pomodoro
mozzarella 
basilico fresco 
sale
olio extravergine di oliva

Preparazione
Impasto:
Mettete la farina nella ciotola dell'impastatrice dotata di gancio ad uncino. Sbriciolate il lievito di birra in una piccola ciotola, aggiungetevi il cucchiaino di zucchero e iniziate a mescolare. Via via che mescolate noterete che il lievito si scioglierà diventando praticamente liquido. Unite il lievito alla farina e versate anche circa 200 g dell'acqua a disposizione. Iniziate ad azionare la macchina affinché i primi ingredienti possano iniziare ad amalgamarsi. Aggiungete, quindi, l'olio e via via tutta l'acqua facendola assorbire poca alla volta. L'impasto risulterà molto molle, quasi liquido quanto una pastella. Trascorsi 2-3 minuti da quando avete azionato la macchina, aggiungete anche il sale e fate lavorare per altri 2-3 minuti. Noterete che l'impasto inizierà ad assumere una certa consistenza. Non vi preoccupate se il composto non risulterà da subito liscio ed omogeneo. Coprite con un canovaccio bagnato e mettete da parte a riposare per circa 15 minuti. Trascorso l'intervallo di tempo di riposo, riprendete l'impasto e fatelo lavorare in macchina per un minutino, giusto per conferirgli nuovamente forza. Vedrete che l'impasto inizierà ad attorcigliarsi intorno al gancio, questo è un ottimo segno. Coprite nuovamente la ciotola e fate riposare per altri 15 minuti. Riprendete nuovamente l'impasto per l'ultima lavorazione in macchina, dovrete impastare per un altro minuto circa, quindi coprite con della pellicola, foratela con un coltello e coprite con il solito canovaccio. A questo punto lasciate lievitare l'impasto fino al raddoppio che in estate potrebbe corrispondere a circa 1 ora di tempo ed in inverno qualcosa in più. Questo passaggio è molto importante perché oltre a dare la forma finale alla pizza, viene spinta l'aria che e' contenuta nell'impasto verso il cornicione, con una doppia funzione: fare in modo che questo aumenti maggiormente di volume ed evitare le formazione di bolle di aria nella parte centrale della pizza Margherita.Tale procedura andrà realizzata sempre su una spianatoia (coperta con un velo di farina) sfruttando le dita di entrambe le mani, con un movimento che dia l'idea (appunto) di spingere ai bordi l'aria contenuta nell'impasto, quindi premendo e ruotando più volte per ottenere un risultato uniforme. Tenete bene a mente che la parte centrale dovrà essere spessa non più di mezzo centimetro, mentre il bordo dovrà avere un'altezza compresa tra 1 o 2 cm, e il diametro della pizza dovra' essere di circa 30 cm.

Condimento:
Cospargete il disco appena ottenuto con la passata di pomodoro, e successivamente la mozzarella tritata grossolanamente, tre foglie di basilico e infine un filo d'olio con una agliara di rame col beccuccio fine. Se non l'avete, utilizzate una oliera che abbia comunque il becco fine. Dovrete aggiungerlo con un movimento abbastanza veloce, fatto a spirale, che parta dal centro del disco.

Cottura:
Aiutandovi con una pala metallica, inseritela direttamente sul piano del forno a legna che abbia gia' raggiunto la temperatura di circa 485 °C e tenetala a cuocere per circa 90 secondi. Ricordatevi di controllare la cottura alzando un lembo dell'impasto, per verificare che non si sia bruciato. Girate di tanto in tanto il disco per farlo cuocere in maniera piu' omogenea, cercando di mantenere la pizza sempre nella stessa zona del forno (attenti a non avvicinarla o allontanarla dalla sorgente di calore).

Consigliamo:
Olio extra vergine di Oliva 100% Italiano Alfonso Priorelli

Vedi anche:

Olio extra vergine di Oliva 100% Italiano Alfonso Priorelli

Offerte

Catalogo Alfonso Priorelli

Vuoi Informazioni?

Invia adesso la tua richiesta.

info@frantoiopriorelli.it